COOL PROJECTS A "MAKER FAIR" LA FIERA DELL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA

OTTOBRE 2018

Cool Projects, società italiana specializzata in Project Management, Facility Management e Building Automation, ha preso parte a Maker Fair, la più importante manifestazione di livello europeo sull’innovazione e sulla tecnologia che si svolge in Italia e nella fattispecie a Roma.

Cool Projects ha partecipato per la sua prima volta con uno stand nel Padiglione 8 dedicato al tema “Electronics/Fabrication” dell’area della Fiera di Roma che ha ospitato l’evento dal 12 al 14 ottobre 2018.

“La partecipazione di Cool Projects - ha spiegato Maurizio La Motta, General Manager della società - si è rivelata fruttuosa e vincente in considerazione dei molti makers specializzati che hanno preso parte alla kermesse sia in qualità di espositori sia in veste di visitatori”.

Oltre 100 mila persone hanno visitato i 7 padiglioni, ognuno con una denominazione e un tema specifico, dove sono stati presentati oltre 700 progetti selezionati e provenienti da 61 nazioni diverse tra cui 25 università e centri di ricerca e ben 55 scuole superiori provenienti da tutte le regioni d’Italia.

Imprese, patiti di tecnologia, “artigiani digitali”, docenti e studenti di scuole e università, ricercatori e appassionati di ogni età e background hanno presentato le loro proposte e hanno potuto visitare la Fiera che ha celebrato per il sesto anno consecutivo la cultura del ‘fai da te’ in ambito tecnologico.

“Tra le centinaia di proposte presentate al pubblico - ha aggiunto La Motta - anche il Multicon BAS, progetto di punta di Cool Projects che attraverso i suoi ideatori, progettisti e rappresentanti in fiera hanno illustrato i vantaggi dell’utilizzo di questo dispositivo di controllo che attraverso un insieme di componenti elettronici è capace di gestire i sistemi di illuminazione, quelli per la regolazione di temperatura e umidità e le centrali tecnologiche”.

Lo staff degli ingegneri di Cool Projects rappresentato da Giovanni Ruta, Mauro Tocci, Simone Marino e Leonardo Cascella (CEO di Idea 75, società che collabora con Cool Projects sul progetto) ha spiegato ai numerosi visitatori interessati come il Multicon BAS, attraverso un sistema di sonde e sensori posizionati negli ambienti, rilevi temperatura e umidità e, sfruttando delle logiche di intelligenza artificiale basata su regolatori Fuzzy e reti neurali, elabori i dati per gestire in maniera ottimale sia ventilazione che riscaldamento/raffreddamento di un edificio o di una impresa. Ma anche di garantire l'opportuno livello di illuminazione delle postazioni di lavoro, di avere un controllo sugli assorbimenti e di gestire l'accensione e lo spegnimento all'occupazione dell'ambiente. Il tutto per garantire condizioni di benessere negli ambienti.